martedì, maggio 30, 2006


Penzieri del prof. di ginnastica
(ricordi adolescenziali / 1)

4 commenti:

chicca ha detto...

hehehe
io avevo una donna
che definirla "donna"è già un complimento
o un'offesa all'universo femminile
a cui ho rotto gli occhiali con una schiacciata in fronte
grazie all'omertà non ha mai saputo che ero stata io
riina docet

Anonimo ha detto...

OT

Quando ho saputo della vittoria di Cuffaro m'è venuta una tale rabbia una tale delusione e un tale senso di vomito che non riesco nemmeno a descrivere....

Provo una grande vergogna a stare in questa terra, dove le persone vedono la realtà che li circonda con il prosciutto sugli occhi...

Non possono non sapere chi hanno votato...è impossibile...
Una persona che nasconde le schifose sporcizie della sua coscienza dietro slogan di grande impatto facendosi scudo con l'esaltazione dei valori cristiani. Io sono ateo, ma obiettivamente una persona del genere può pretendere di rappresentare i valori cristiani?
Dovrebbe sturarsi la bocca, con lo spazzolone del ce**o prima di poterlo fare...
Ormai mi sono convinto, che la politica e la società civile, sono due mondi completamente distinti e separati, a sprazzi ricollegati tra loro, dai soliti clientelismi & leccac**ismi, tipici del nostro paese...

Scusate lo sfogo...

Intanto resto avvilito, ma forse, in fondo, alla maggior parte dei siciliani, va bene così...


Giulio

filippo ha detto...

giulio:
nessuno sfogo è off topic
dato che qui
è anche casa tua :)
e non preoccuparti
che prima o poi
a totò riina cuffaro
glielo rifiliamo noi
il cannolo siciliano!

Anonimo ha detto...

Grazie...

Lo spero proprio...


Giulio