sabato, ottobre 07, 2006


Il pianto del frigorifero
(ecco perché oggi ho fatto tardi)



Lamentele.



Oggi a Roma.


2 commenti:

Cima ha detto...

"Lamentele" è superlativa, non ho parole.
Trovarsi di fronte al proprio fallimento (anche parziale) deve essere/è terribile.
Non oso pensare a cosa mi diranno i miei figli dopodomani...

A.I.U.T.O.

Cla ha detto...

soffro un po' anche per le immancabili calamite da frigo ora senza patria. sospetto che sia sempre colpa della calamita "regalo della zia che è andata nell'isola improponibile portando in regalo la calamita improponibile" che porta senza dubbio una nera terribile. condoglianze alimentari.

ps. mi sono autocensurata un errore grammaticale che poi ho scoperto non c'era. sarà l'ora tarda? sicuramente no.