sabato, giugno 24, 2006


E dieci fiori

(ultimora: salerno-siracusa)

5 commenti:

Zaknafein ha detto...

Complimenti vivissimi :)
Hai un tratto (e uno humor) che mi ricorda tanto Paz!

spyro ha detto...

Ciao rodo, grazie del commento. Io in verità ti leggo sempre però non commento mai perchè sei incommentabile (nel senso buono del termine :-) ). E smettila di copiare Paz! :-)

Cima ha detto...

Oltre ad Andrea Pazienza, non vi ricorda anche (e tanto) Scozzari?
Comunque complimenti: dalla qualità delle vignette alla scelta del nome (ispirato a Nanni Loy?).
Complimenti anche per le buone letture (mi manca "l'enragé", ma posso fare uno scambio con Frizzer, Tango e un numero di Canecaldo...).
A proposito, dalla tua giovane età deduco che tu abbia iniziato un po' troppo presto queste letture, non credi? Ora capisco perché il tuo profilo migliore non vuole mai fare un cazzo... ;-)
Ti ho appena inserito nei blog quotidiani (ma un cazzo di feed niente, vero?).
Torna a trovarmi, comunque. Non saprò disegnare, ma mi sto dilettando con photoshop, anche battere le dita sulla tastiera mi riesce molto meglio...

Cima
A.I.U.T.O.
Associazione Italiana
Uomini Troppo Oppressi

DITo' ha detto...

Ciao, grazie per la visita e per il commento. Complimenti anche a te, belle vignette.

filippo ha detto...

zaknafein, spyro e ditò:
nuvolelettricisti,
è sempre un piacere :)
voialtri: andateveli a vedere :)

cima:
grazie per le similitudini e tutto il resto :)
canecaldo fico, come ca balà; l'enragé è il male al cubo in versione francese (siné e wolinski, per dirne due).
soprattutto grazie per il troppo giovane (è musica per le mie 35enni orecchie), anche se non è mai troppo presto per certe letture ;)
p.s: ho aggiunto il feed tra i pulsanti in basso.